Possa un asteroide colpirmi se esiste una procedura di sottotitolaggio migliore di quella di YouTube!

(3 voti)
Etichettato sotto :
Possa un asteroide colpirmi se esiste una procedura di sottotitolaggio migliore di quella di YouTube!

Due modi di sottotitolare un video: tramite YouTube oppure con FAB Subtitler

Come già specificato negli articoli precedenti, sono innumerevoli i modi per incorporare i sottotitoli a un video. Nel presente articolo vedremo come effettuare questa operazione attraverso uno dei canali più impiegati, YouTube, e attraverso un software professionale per il sottotitolaggio, FAB Subtitler. Infine, cercheremo di capire quali sono i pro e i contro derivanti dall’uso di una soluzione rispetto all’altra. Incorporeremo i sottotitoli a uno degli spot più discussi e azzeccati degli ultimi mesi: l’asteroide* del Buondì Motta! (Il video è in calce all’articolo)

*) Per la precisione, dato che siamo linguisti, dobbiamo specificare che gli asteroidi normalmente non cadono sulla Terra. Il pubblicitario probabilmente pensava a un meteorite.

Incorporare i sottotitoli tramite YouTube

YouTube consente di creare sottotitoli da zero o di modificare eventuali bozze realizzate dai membri della community (qualora fosse attiva questa opzione). La procedura per incorporare i sottotitoli da zero è la seguente:

1. Vai sulla sezione “Creator Studio” facendo clic sul tuo account in alto a destra.

1

2. Vai su “Gestione video” > “Video” in alto a sinistra

2

3. Fai clic su “Modifica”

3

4. Fai clic su “Sottotitoli” in alto a destra.

4

5. Scegli la lingua dei sottotitoli da incorporare.

5

6. Fai clic su “Aggiungi nuovi sottotitoli”

6

7. Fai clic su “Crea nuovi sottotitoli”.

7

8. Riproduci il video.

9. Quando raggiungi il punto del video in cui vuoi aggiungere un sottotitolo, digita il testo nel riquadro.

8

Non dimenticarti di aggiungere anche le descrizioni dei suoni ambientali o degli effetti sonori. Quest’ultimo punto è molto importante ai fini del plot complessivo di un video. Per esempio, puoi aggiungere suoni come un applauso o un clacson nella forma [applauso] o [clacson] in modo che gli utenti ricevano tutte le informazioni pertinenti. In particolare, questi dati sono fondamentali per gli spettatori non udenti. È importante non dimenticare che i suoni di un video non sempre si riferiscono alle immagini mostrate, ma a elementi che stanno al di fuori dell’inquadratura. Basti pensare al cigolio di una porta che si apre in una sequenza di un film horror in cui a essere inquadrata non è la porta ma il volto di un personaggio. Il cigolio contribuisce ad accrescere la suspense complessiva e pertanto deve essere segnalato, soprattutto per gli utenti che non sono in grado di percepirlo.

10. Se necessario, regola il punto iniziale e il punto finale dei sottotitoli trascinando i bordi intorno al testo sotto il video.

9

11. Ripeti la procedura per tutti i sottotitoli che desideri inserire. Se vuoi terminare il lavoro in un secondo momento, le modifiche verranno salvate nelle bozze e potrai riprendere quando lo desideri.

10

12. Infine, fai clic su “Salva modifiche”.

11

FAB Subtitler STD

FAB Subtitler è uno dei migliori software per il sottotitolaggio presenti sul mercato. Si tratta di un software professionale, è compatibile solo con Windows ed è a pagamento. Consente di operare con tutti i tipi di sottotitoli: aperti, teletext, DVB, sottotitoli per i sordi, sottotitoli per la diffusione online, sottotitoli per il cinema, sottotitoli per DVD e Blu-ray.

Esistono diverse versioni del software, a seconda del settore in cui è necessario operare. Ci occuperemo della versione standard (STD), che è utile per la preparazione, l’importazione e l’esportazione dei sottotitoli in oltre 70 formati diversi. Il software può aprire la maggior parte dei formati di file video, ma affinché l’usabilità sia ottimale conviene lavorare sempre con file di tipo MPEG1, WMV, MXF e MOV/MP4. È possibile lavorare anche con altri tipi di file video, ma dipende dai codec installati sul PC. I formati di file supportati per l’importazione/esportazione sono i seguenti:

  • File DOC, DOCX, STL, CHK, PAC, RAC, 890, TIT, HVH;
  • File bitmap e di testo per DVD, file bitmap per Blu-ray;
  • File per il cinema digitale (DCIM, XML, PNG, SMPTE);
  • File bitmap (BMP, PNG)
  • File XML (DFXP, EBU-TT-D, Netflix)
  • Molti altri formati, complessivamente oltre 70.

Incorporare i sottotitoli tramite FAB Subtitler

1) Fare clic su File > New.

1

2) Fare clic su Video > Open video file, quindi scegliere il video che si intende modificare.

2

Una volta aperto il video, si procede con l’inserimento dei sottotitoli. A tal fine, è importante imparare i comandi principali del software, che è anche possibile personalizzare. Ecco un esempio. Se si desidera impostare i comandi IN e OUT, che corrispondono ai punti della timeline in cui inserire l’inizio e la fine del sottotitolo, fare clic su Extras > Options. Può risultare pratico inserire il comando IN con la scorciatoia “CTRL + I” e il comando OUT con “CTRL + O”. Per impostare questi comandi, nella schermata delle opzioni, fare clic su Editor > Keyboard shortcuts.

3) A questo punto, fare clic su Timecode > Take in, quindi digitare “CTRL + I” nel riquadro indicato con la freccia.

3

4) Effettuare la stessa operazione per il comando OUT. A questo punto è possibile iniziare a inserire i sottotitoli. Premere “CTRL + I” sul punto della timeline in cui si desidera che inizi il sottotitolo. Quindi digitare il sottotitolo da inserire e infine premere “CTRL + OUT” sul punto della timeline in cui si desidera che termini il sottotitolo.

4

5) Procedere in questo modo fino all’inserimento dell’ultimo sottotitolo. Altri comandi molto utili e configurati in maniera predefinita sono i seguenti:

5

  • Play/Stop del video: tasto 4 del tastierino numerico;
  • 1 fotogramma avanti/indietro: tasti 7 e 8 del tastierino numerico;
  • 1 secondo avanti/indietro: tasti 1 e 2 del tastierino numerico;

6) Una volta inseriti tutti i sottotitoli, è necessario esportare il file in base al formato desiderato. Quindi fare clic su File > Save as. A questo punto, compare la schermata con tutti i formati disponibili. Scegliere il formato desiderato.

6

Conclusioni

YouTube è sicuramente uno dei canali più usati sul web. Pertanto, caricare un video su YouTube può essere un’ottima scelta perché consente di catturare l’attenzione di molti utenti. Ciononostante, non vuol dire che lo strumento per il sottotitolaggio offerto da YouTube sia il migliore possibile. Al contrario, si tratta di uno strumento poco preciso, poco professionale e con funzionalità limitate. FAB Subtitler, come tutti i software professionali per il sottotitolaggio, rappresenta una scelta più costosa ma nettamente superiore in termini di qualità. Le funzionalità sono molto più puntuali e complete dello strumento offerto da YouTube. Che possa un asteroide colpirmi se non è così!

Stefano Iuliani

Traduttore, localizzatore, subtitler.

LinkedIn / ProZ

Qabiria white logo

Crediamo nell’aumento della produttività attraverso l’uso creativo della tecnologia.

il traduttore insostituibile

Ultime notizie

Contatti

Qabiria Studio SLNE
Carrer Lleida, 3 1-2
08912 Badalona
(Barcelona)
SPAGNA

+34 675 800 826

qabiria

Inviaci un messaggio

Ricevi la newsletter

Vuoi leggere gli articoli e le novità di Qabiria direttamente nella posta?